Covid-19: informazioni sul traffico merci in EU ed Extra EU



Aggiornamento ad oggi 5 Giugno 2020 in merito alle misure limitative, riguardanti la circolazione delle merci, decise da ciascun Paese UE ed extra UE per fronteggiare l'emergenza Coronavirus.

- AUSTRIA: il governo austriaco deciso di eliminare i controlli temporanei alle frontiere interne con Germania, Svizzera, Liechtenstein, Repubblica Ceca e Slovacchia. Invece i controlli alle frontiere vengono mantenuti al confine con l'Italia. 

- BULGARIA: il governo bulgaro ha ampliato le categorie di lavoratori autorizzate a entrare e/o transitare attraverso il territorio bulgaro e a non dover fare la quarantena obbligatoria: la quarantena per i conducenti di veicoli bulgari provenienti dall'estero è stata revocata (i conducenti non bulgari erano già autorizzati a entrare nel paese senza quarantena prima); è stato revocato il regime speciale per i conducenti non bulgari, compresa la scadenza di 24 ore per lasciare il territorio della Repubblica di Bulgaria.

Le persone che entrano in Bulgaria e che non sono soggette alle disposizioni di quarantena devono comunque presentare una dichiarazione alle autorità di frontiera.

I dettagli completi possono essere consultati in questo documento.

- DANIMARCA: le restrizioni esistenti alle frontiere danesi sono state prorogate fino a nuovo avviso. Il trasporto merci rimane esente. 

- FRANCIA: l'Ambasciata di Francia a Parigi ha reso noto che, ai fini dell'ingresso in Francia, il lavoratore deve compilare l'attestation de deplacement international unitamente all'autocertificazione di non aver avuto sintomi COVID-19 nelle ultime 48 ore. Queste formalità saranno in vigore almeno fino al prossimo 15 giugno 2020

Ulteriori informazioni, insieme al modello, sono disponibili direttamente nel sito del Ministero dell’Interno.

- LITUANIA: il governo lituano ha esteso le misure di lockdown nazionale fino al 16 giugno. Per il personale viaggiante che lavora nel trasporto internazionale per le aziende lituane l'isolamento fino a 14 giorni è obbligatorio, tranne nel caso di ritorno da paesi in cui il tasso di infezione delle ultime due settimane non supera i 25 casi per 100 mila abitanti. È consentito il trasporto di merci in transito attraverso la Lituania. All'individuazione di qualsiasi sintomo al confine con la Lituania, i conducenti o i membri dell'equipaggio impegnati nel trasporto commerciale internazionale in qualsiasi tipo di veicolo, in transito attraverso il territorio della Lituania, non potranno entrare nel paese se non sono cittadini di Lituania, Lettonia Estonia o residenti legali della Lituania.

- OLANDA: l'autorità olandese per le infrastrutture ha annunciato la creazione di un nuovo parcheggio gratuito per alleggerire la congestione al confine con la Germania durante la giornata del Corpus Domini. Il parcheggio sarà aperto dalle 22:00 del 10 giugno alle 22:00 dell'11 giugno. Il parcheggio ha 200 posti auto e le autorità chiedono ai conducenti di usarli il più possibile per evitare strozzature durante quel giorno festivo. L'indirizzo del parcheggio è: Marketing 19 a, 6921 RE Duiven, Paesi Bassi. GPS 51.962767 – 06.028641. 

- POLONIA: è stato revocato il divieto di transito per i conducenti di merci che effettuano operazioni di trasporto internazionale e passano attraverso il territorio polacco con altri mezzi di trasporto per raggiungere il luogo di riposo o rientrare da esso. Una volta alla frontiera polacca, quei conducenti dovrebbero presentare un certificato appropriato o una copia del contratto di lavoro, una patente di guida (o una patente di guida con codice 95) e la carta di qualificazione del conducente o il certificato del conducente.

- PORTOGALLO: è iniziata la terza fase del piano di allentamento, che durerà fino al 14 giugno. Le misure di allontanamento sociale restano obbligatorie. L’allentamento delle regole sui tempi di guida e di riposo è scaduto il 31 maggio, pertanto dall’1 giugno è riappllicato integralmente il Regolamento europeo n. 561/2006.

I conducenti che utilizzano le autostrade possono controllare lo stato e l'attività delle stazioni di servizio e delle aree di sosta a questa pagina.

Dall’1 giugno e per una durata di 6 mesi la sezione A25 / IP5 dell'autostrada da Vilar Formoso al confine con la Spagna è accessibile solo ai veicoli di dimensioni non superiori a 3,5 metri. Questo per consentire il completamento dei lavori per l'estensione dell'autostrada al confine. L'uso di questa sezione dell'autostrada è vietato anche a trasporti eccezionali.

- REGNO UNITO: dall’1 giugno è riapplicato integralmente il Regolamento europeo n. 561/2006. Fino al 14 giugno è invece possibile usufruire dell’allentamento delle regole sui tempi di guida e di riposo presenti nella legislazione inglese, ossia:

- sostituzione dell’orario di lavoro di 11 ore con 12 ore;

- sostituzione del limite di guida giornaliero di 10 ore con 11 ore;

- i conducenti possono usufruire di questo rilassamento temporaneo solo 5 giorni in 7 giorni e devono usufruire di un periodo di riposo di 24 ore entro lo stesso periodo di 7 giorni in cui utilizzano la suddetta deroga.

- ROMANIA: la validità delle patenti di guida rumene in scadenza durante lo stato di emergenza è stata prorogata fino al 13 agosto 2020.

- TURCHIA: il Ministero degli Interni turco ha pubblicato una lettera che conferma l'apertura dei confini con l'Iran e l'Iraq. I conducenti del trasporto stradale internazionale possono utilizzare Gurbulak Border Gate (tra Turchia e Iran, operazioni iniziate la mattina del 4 giugno) e Habur Border Gate (tra Turchia e Iraq, probabilmente aprirà nel pomeriggio del 4 giugno) per le loro operazioni di trasporto. Una volta alla frontiera, i conducenti devono attenersi alle procedure stabilite in questa lettera disponibile in lingua inglese.

- TURKMENISTAN: la Missione permanente del Turkmenistan presso l’ONU ha confermato che, fino al 20 giugno, tutte le operazioni di trasporto merci vengono effettuate alla frontiera, con la possibilità di una proroga. Tutti i viaggiatori che entrano in Turkmenistan, sia turkmeni che stranieri, devono possedere un certificato medico attestante lo stato negativo di Covid-19, rilasciato da un'autorità sanitaria competente del loro paese di residenza non oltre 72 ore prima della data del viaggio.

- UCRAINA: il governo ucraino ha informato dell'apertura di alcuni valichi di frontiera aggiuntivi. Oltre a quelli già attivi, i seguenti valichi di frontiera sono ora aperti al traffico:

- al confine con l'Ungheria: Malyi Bereznyi – Ublia;

- al confine con la Moldavia: Serpneve 1 – Basarabiaska; Таbaky – Мyrne; Кuchurgan – Pervomaisk; Кеlmentsi – Larga; Sokyriany – Оknytsia; Mamalyga – Kryva; Rososhany – Brichen;

- al confine con la Russia: Milove – Chertkovo.

Covid-19: informazioni sul traffico merci in EU ed